Giuseppe Brusasca, laureato in Matematica, cofondatore, Presidente, Amministratore Delegato e Legale Rappresentante di ARIANET (attualmente in pensione). Tutta la sua attività è stata concentrata sulla problematica della dispersione degli inquinanti in atmosfera, contribuendo negli anni all’affermazione della modellistica numerica come strumento indispensabile per la valutazione e la gestione della qualità dell’aria. Ha lavorato direttamente alla creazione del modello Lagrangiano a particelle SPRAY, alla sua validazione in campo e alle tante applicazioni pratiche; ha coordinato lo sviluppo del codice euleriano FARM, diventato riferimento nazionale per il Ministero dell’Ambiente e strumento utilizzato da numerose ARPA per la valutazione della qualità dell’aria. Ha promosso e spinto l’applicazione di questi modelli alla previsione dell’evoluzione degli inquinanti, realizzando sistemi previsionali in tempo reale per  aree industriali, contesti urbani, regionali e nazionali. Il lavoro di ricerca e le sue applicazioni pratiche hanno portato a numerose pubblicazioni su riviste internazionali. È stato coinvolto nella Task Force sui modelli di valutazione integrata della Convenzione UN ECE sull’inquinamento atmosferico transfrontaliero a grande distanza come esperto nazionale. Ha lavorato per l’introduzione di modelli nelle attività di controllo della qualità dell’aria (applicazione della normativa europea), collaborando direttamente con il Ministero dell’Ambiente, l’ENEA e le agenzie regionali.